Cina e comete dubbiose…

Cina e conversioni – Francesco Sisci sulla Stampa di sabato scrive del risveglio spirituale in Cina segnalando un “boom di conversioni: 120 milioni di cristiani, soprattutto evangelici”. Si sarebbe convertito anche lo scrittore dissidente Yu Jie, e racconta come negli anni Novanta in alcune zone del sud della Cina le autorità hanno rilevato un ampio fenomeno di conversioni coinciso con il calo drastico della criminalità.
Solo che Sisci imposta l’articolo in un contesto tale da far passare la notizia di un presunto privilegio per gli evangelici, dovuto all’interesse della Cina a blandire gli USA (mentre i cattolici sarebbero in clandestinità); e mette il dubbio che chi si converte non sappia esattamente in cosa creda, facendo un miscuglio di cristianesimo e tradizioni cinesi.
Chi ha una benché minima conoscenza della situazione cinese sa bene che non è così. Basta leggere un qualsiasi bollettino mensile delle missioni che si occupano dei cristiani perseguitati per scoprire come esistono pochissime chiese riconosciute, che le conversioni sono scoraggiate, e che riunirsi in famiglia dove non c’è una chiesa (ossia, la maggior parte dei posti) è vietato, e quindi di fatto la libertà religiosa è solo apparenza.
Si chieda delle retate, delle irruzioni ai pastori in carcere e nei centri di rieducazione. Si chieda a Samuel Lamb, che ha trascorso una parte rilevante della sua vita in carcere proprio per la sua fede.
Che poi, come il giornalista suppone, il cristianesimo venga visti come un mix di buddismo e oroscopi cinesi, può essere. Ma l’ultimo a poterlo rilevare è un italiano, che da secoli vede nel suo paese un cristianesimo solo formale, ipocrita, intriso di tradizione e superstizione tanto da far perdere il senso originario del cristianesimo stesso.

Si è sposato Kakà – Seicento (o novecento, secondo altre fonti) invitati a San Paolo del Brasile per il matrimonio del calciatore del Milan Ricardo Kakà, noto per la sua fede evangelica. Interessante che i giornali abbiano fatto riferimento alla chiesa evangelica di cui gli sposi fanno parte: per una volta gli evangelici sono citati in positivo. Tutti i dettagli negli articoli segnalati su evangelici.net.

Cometa natalizia – È stata una cometa, una supernova, una congiunzione astrale? Le ipotesi sulla “stella” di cui parla il Vangelo quando parla della nascita di Gesù sono molteplici. L’ultima proposta, riportata dal Corriere, è stata lanciata da un astronomo di rilievo.

“Colpi” di Missione possibile – Bel colpo per Gerry Testori, che con il nuovo anno continua a presentare il volume “Grida-Cry out”: a Milano il 25 gennaio e a Roma il 16 febbraio; testimonial saranno Zé Maria al primo appuntamento, Claudia Koll al secondo. I dettagli qui..

Pubblicato il 27 dicembre, 2005 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: