Storici e fede tra USA ed Europa

Fede tra USA ed Europa – Il titolo dell’articolo che compare oggi su Corriere della sera potrebbe preludere a un pezzo che parla positivamente dell’ambiente evangelico: negli esteri si trova, a tutta pagina, il documento “Se l’Europa segue l’America tra le braccia di Gesù”. Invece non è così, non del tutto almeno.
Ne parla lo storico Ian Buruma, segnalando che «l’Europa è divenuta sempre più laica, proprio quando gli americani si abbandonano sempre più numerosi alle braccia di Gesù. Arduo immaginare che, in uno qualsiasi dei Paesi europei, si elegga un leader che sposa la fede evangelica di George W. Bush».
In merito ai born-again, commenta: «In un certo senso, il fondamentalismo musulmano, promosso da autorità religiose mercenarie in moschee radicali, è paragonabile all’austera morale protestante predicata dagli evangelisti statunitensi. Come i “born again”, anche i giovani musulmani, rivi di un ruolo ben chiaro nel mondo, vogliono una rinascita.
Ci si chiede se qualcosa di simile potrebbe avvenire anche nell’Europa dei cristiani apostati. Credo di sì». E sostiene che “l’anelito di esperienza religiosa non sia affatto estinto”, almeno a giudicare certi comportamenti laici, ma alla ricerca della spiritualità, che si notano nel nostro continente.
«È possibile – conclude Buruma – che queste voci continueranno a essere un’esigua minoranza in Europa poiché il laicismo è ormai troppo radicato. Ma non ci conterei troppo. Sempre più persone potrebbero iniziare a esercitare il libero arbitrio e seguire le orme dei “born again”».
È evidente la laicità (o l’ateismo) dell’autore, per cui non credo si debba andare a commentare quell’aspetto. Piuttosto, una sua affermazione merita qualche riflessione: quando paragona la nuova nascita alla ricerca di rinascita del fondamentalismo musulmano, dovute entrambe all’essere “privi di un ruolo ben chiaro nel mondo”.
Certo, è un’affermazione quantomeno da verificare: in Brasile, per esempio, i born again hanno rilievo politico, e le chiese di “nati di nuovo” muovono un massiccio numero di voti. In Italia – e in Europa – ovviamente no. Ma da qui a dire che essere “born again” è quasi un premio di consolazione, una seconda scelta insomma, ce ne corre. Credo che molti dei nati di nuovo italiani non abbiano mai fatto politica attiva, né se ne siano mai lasciati tentare. La scelta di vita personale che caratterizza un nato di nuovo è legata, sì, a un’insoddisfazione. Ma non nei confronti del mondo, e non si verifica comunque per cambiarlo. Nascere di nuovo significa morire dentro e rinascere con una nuova vita, una nuova prospettiva, potremmo quasi dire, per usare un termine che va molto oggi, con una nuova “dimensione”. Una dimensione comunque personale.
Ci manca un ruolo chiaro nel mondo? Di un ruolo nel mondo, francamente, non sapremmo che farcene. Il nostro ruolo, quello di ogni cristiano che prenda seriamente la Bibbia, è quello di cambiare le vite, non di cambiare il mondo. E in quest’ottica, sicuramente un ruolo importante e ben chiaro, nel mondo, lo abbiamo.

Piscina di Siloe – Sono quelle notizie che non cambiano la vita né la fede: una squadra di archeologi avrebbe trovato la piscina di Siloe, dove Gesù mandò a lavarsi il cieco nato. Una buona notizia; sicuramente c’è soddisfazione quando la storia conferma – in barba agli scettici – che i fatti raccontati nella Bibbia sono reali. Non ci serve come conferma alla nostra fede, ma è uno stimolo in più, un incoraggiamento.

Un peccato d’oro – Un ginnasta tedesco ha venduto all’asta per due soldi la medaglia d’oro conquistata ad Atlanta 1996 per liberarsi del suo passato. Dall’articolo riportato da evangelici.net ci sono gli estremi per pensare a una conversione sincera… anche a prescindere dalle medaglie.

Compleanni di giornata: il maestro Fabio Ambrosino, e Cinzia di Abbiategrasso (MI)

Pubblicato il 19 gennaio, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: