Film, rotoli e memoria

Giornata particolare, quella di oggi: la neve preannunciata continua a cadere copiosa e senza sosta anche in pianura da 24 ore, e questo comporta una serie di disagi. Certo, disagi evitabili: in fondo si tratta di 40 centimetri di neve in regioni (prevalentemente Lombardia, Piemonte e Liguria) dove comunque la neve cade ogni inverno, per cui era largamente preventivabile. Oltretutto la neve è stata annunciata con giorni di anticipo… eppure, ci segnalano per esempio gli ascoltatori da Torino, a metà mattinata non è passato ancora un mezzo spargisale. E questo nella Torino olimpica: figurarsi a Milano o La Spezia.
È triste, se non vergognoso, che le amministrazioni pubbliche si occupino di politica e discutano sui massimi sistemi, anche quando si tratta solamente di assegnare il nome a una via, mentre sono stati eletti per amministrare città, province e regioni.

Per quanto riguarda i nostri programmi, è saltata l’informazione mattutina, compensata al volo da una rassegna stampa in musica&parole, prima di approfondire i temi consueti.

End of the spear – Nel weekend di esordio negli USA è tra i dieci film più visti. Delude al botteghino, ma non si può lamentare; certo, ha avuto meno riscontri di The Passion o Narnia, ma anche il film ha lasciato perplesse ampie fasce del pubblico cristiano: troppa enfasi su concetti come amore, pace, perdono, e poco sul messaggio del Vangelo, con buona pace del motivo che ha spinto i quattro missionari ad andare incontro alla morte per mano della tribù dei waodani. Come si accennava qualche giorno fa, forse è il caso di porre enfasi sul documentario che accompagna il film, e che rappresenta con chiarezza il Grande Mandato.

È morto Joseph Milik – L’archeologo franco-polacco Joseph Tadeusz Milik, che portò alla luce gran parte dei Rotoli del Mar Morto, è scomparso a Parigi a 83 anni. La sua gama internazionale è legata alla decifrazione e allo studio dei papiri ritrovati nel 1947 nelle grotte di Qumran, su cui ha scritto un centinaio di contributi fondamentali. È stato il primo a comprendere il corsivo aramaico e a decrittare una scrittura ebraica “segreta” presente in alcuni frammenti di papiro.

Giornata della memoria – Come ogni anno, anche gli evangelici partecipano alle manifestazioni collegate alla Giornata della memoria; in particolare si segnala la presenza di una delegazione evangelica alla Risiera di San Sabba di Trieste.

Pubblicato il 27 gennaio, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: