L’utopia realizzata a Pontedera

A Pontedera, provincia di Pisa, il liceo classico-scientifico XXV Aprile ha concesso agli studenti cinque giorni di vacanza-premio. L’idea è nata dagli studenti ed è stata approvata dal consiglio di istituto, dato che le classi erano in pari (o in vantaggio) con i programmi, i ragazzi erano costanti, non scioperavano, non avevano fatto nemmeno autogestione.

Sembra quasi incredibile. Allora nel mondo della scuola esiste davvero qualcos’altro rispetto a proteste, lamentele, scioperi, vandalismi.
Siamo abituati a leggere di ragazzi che per saltare il compito mettono sottosopra la scuola. Siamo abituati a leggere di cortei contro una o l’altra legge, dove la maggior parte dei partecipanti conosce a malapena lo slogan della manifestazione (non parliamo della legge che contesta). Siamo abituati a vedere scioperi, non si capisce bene a quale titolo, contro il problema di turno, risolvibile spesso con il semplice buonsenso.
Siamo abituati a leggere dell’ormai classica autogestione, quel male di stagione che le scuole si vedono imposte dagli studenti, smaniosi di farsi qualche giorno di “lezioni autogestite”, spesso su temi improbabili, o di semplice bivacco nei locali della scuola, quasi come essere in gita a casa propria.
Sia chiaro, non abbiamo nulla contro le attività “paradidattiche” non comprese dal programma, anzi: le lezioni di teatro o di scrittura le abbiamo seguite anche noi; si facevano anche dieci, quindici, venti anni fa, ma nei pomeriggi, e a quanto pare siamo ancora vivi. La legalizzazione dell’indolenza è un’altra cosa.

Poi leggiamo articoli come questo, e ci tiriamo un po’ su. Allora è vero: esiste ancora da qualche parte una scuola dove si lavora serenamente ma seriamente. Esiste ancora qualche posto dove una proposta, che normalmente si sarebbe considerata balzana (“gli studenti che si prendono le ferie”) viene presa in considerazione per il comportamento esemplare di chi l’ha proposta e il buonsenso delle scelte.

Esiste ancora la scuola che premia chi lo merita. Questa sì che è una notizia.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Pubblicato il 28 febbraio, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: