Una seconda vita per le chiese

In Germania le chiese cristiane (cattolica e protestante) vendono gli edifici di culto, dato che non ci sono più abbastanza credenti da giustificare il loro mantenimento. Un milione e duecentomila evangelici (nominali), trecentonovemila cattolici non bastano, e le chiesette diventano case unifamiliari per tedeschi con molta creatività.

Un problema opposto rispetto all’Italia, verrebbe da pensare, dove molte chiese evangeliche patiscono l’assenza di una sala di culto dignitosa per riunirsi, e devono barcamenarsi tra affitti, prestiti, disagi di ogni genere – compresi i vicini rissosi o poco tolleranti -.

Però in realtà la situazione non è proprio questa. O meglio: vero che le chiese evangeliche spesso non hanno una sede consona. Ma ci sono, anche nelle nostre città, decine di edifici di altre confessioni, che risultano inutilizzati o sottoutilizzati. Le parrocchie non vengono accorpate, come sarebbe logico vista la disaffezione; ma forse non lo si fa proprio perché non si vuole rischiare di trovarsi nella condizione di poter vendere un edificio di culto. In Germania, evidentemente, cattolici (e protestanti, dato che è la realtà religiosa maggioritaria) sono più realisti: se non serve, vendiamo e usiamo i soldi in altra maniera. In Italia no: vincoli, prelazioni, cavilli di ogni genere pongono ostacoli a un riutilizzo degli edifici cattolici. Intendiamoci: non è per niente scontato che gli evangelici accetterebbero di riattare una chiesa cattolica per il loro culto, anzi.

Però, per ora, il problema non si pone: e troviamo decine di chiese cattoliche che vedono entrare poche manciate di fedeli alla settimana, e decine di comunità evangeliche con il problema di trovare una sede.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Annunci

Pubblicato il 26 aprile, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: