Fede in autostrada

Ieri abbiamo parlato di chiese che in Germania chiudono, si accorpano, edifici di culto che vengono venduti. Oggi leggiamo questa notizia, apparentemente in contraddizione: i tedeschi frequentano le “chiese dell’autostrada”, e nel 2005 quasi un milione di tedeschi ha visitato le trenta chiese sparse lungo la rete autostradale.

Eppure un nesso c’è. Nella vita di tutti i giorni non abbiamo tempo; in viaggio verso le vacanze spesso ne abbiamo. In città ci sentiamo forti, in viaggio ci sentiamo deboli e vulnerabili. Frequentare una chiesa dove viviamo comporta un impegno, perché la vita cristiana non si limita al culto della domenica; nella chiesa autostradale siamo di passaggio, senza obblighi.

Pro e contro, facce della stessa medaglia. Non saprei dire se sono più i pro o i contro. Speriamo almeno non sfoci nella superstizione. Speriamo che la visita a queste chiese autostradali sia frutto di un desiderio sincero di avvicinarsi a Dio, da parte di un viaggiatore che sente l’esigenza genuina di farlo. Se è così, ben vengano le chiese autostradali. In fondo anche l’apostolo Paolo è stato folgorato sulla via di Damasco.

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Annunci

Pubblicato il 27 aprile, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: