La persecuzione non va in ferie

La persecuzione non va in ferie: ogni anno migliaia di cristiani vengono uccisi, nell’indifferenza dei più, e in particolare tra India, Indonesia, Pakistan.

Non sempre è facile riconoscerla: la persecuzione, infatti, sa essere sottile. Non sempre la si vede, non sempre se ne parla, quasi mai i giornali se ne interessano. Ma c’è, e in molti paesi. Alcune missioni si occupano di sensibilizzare, ma non basta mai in un mondo sommerso dalle informazioni (spesso inutili). La persecuzione non è solo carcere: è anche maltrattamento, comportamenti scorretti, soprusi, illegalità, maltrattamenti in famiglia. Nella nostra calda estate di vacanze, in cui la fede talvolta è quasi relegata da parte perché noi “dobbiamo riposare”, ricordiamoci di chi bramerebbe di poter sfogliare una Bibbia, e di farlo senza paura. Ci aiuterà ad apprezzare di più la nostra serenità.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Pubblicato il 26 luglio, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: