Come noi

Mel Gibson, trovato alla guida in stato di ebbrezza, ha dato in escandescenze offendendo gli agenti. I giornali oggi sottolineano le frasi ingiuriose contro gli ebrei – dette sotto effetto dell’alcol – e si interrogano sulla sua reale posizione: da un lato c’è chi dice “la sua fede era un bluff”, dall’altro chi nota che era semplicemente ubriaco e, in stato di ebbrezza, si rischia di straparlare.
Una vicenda comunque non edificante che tocca il regista di The Passion, il film che ha sensibilizzato tanti cristiani. Già all’epoca qualche censore sollevava la questione della sua fede, e oggi avrà l’aggio di dire “avevo ragione”.

Quella odierna potrebbe essere stata una caduta momentanea in una vita di fede, oppure la regia di The Passion potrebbe essere stata un momento di fede in una vita di eccessi. Ma non è questo il punto.
In una vicenda triste come questa ci piace intravedere come Dio, per adempiere il suo piano, sia in grado di servirsi dei più miseri, dei più incostanti, dei più inadeguati. Di noi.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Pubblicato il 31 luglio, 2006 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: