Germania senza fede

In Germania la fede è in crisi: edifici di culto che chiudono – talvolta per far posto a supermercati, i templi del nostro secolo -, una percentuale irrisoria di cristiani coerenti nella frequenza delle riunioni, e latitanti perfino nelle donazioni (che in Germania sono legate alla dichiarazione dei redditi). Per non parlare dei quiz, dove l’ignoranza biblica è ormai abissale, tanto da scambiare il Golgota per un dentifricio o un formaggio.

Quindi le chiese chiudono, mentre nuove moschee aprono. Questione di numeri, naturalmente. E di convinzione. Purtroppo i cristiani, oggi, credono di poter essere credenti con lo sconto, senza impegno, in comode rate. I musulmani no, se ci credono, ci credono. La differenza si vede.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Annunci

Pubblicato il 27 marzo, 2007 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: