A doppio taglio

“Gli americani credono in Dio ma confondono Gesù con Mosè”: è una delle tante perle contenute oggi nell’articolo di Ennio Caretto sul Corriere, e significativamente intitolato “Usa, la Bibbia ignorata”. Se infatti “il 90 per cento degli americani crede in Gesù e negli angeli”, più della metà degli americani non sa «che il Genesi è il primo libro della Bibbia, non riescono a citare cinque dei dieci comandamenti, né a nominare uno degli evangelisti, e pensano che a spartire le acque del Mar Rosso fu Cristo, non Mosè».

Come rileva anche il giornalista e Stephen Prothero, che sul tema ha scritto un recente libro, è ancora più preoccupante che la metà degli americani creda anche che “Occhio per occhio, dente per dente”, e non “Porgi l’altra guancia”, sia un insegnamento cristiano. «Sono fattori… che contribuiscono a rendere cittadini così religiosi tra i più chiusi e meno solidali al mondo».

Decisamente un esempio lampante di come la conoscenza biblica e un’applicazione sana siano essenziali, e non semplici optional, per una vita cristiana coerente. Ha ragione Susan Jacoby, citata nell’articolo: «L’ignoranza religiosa è più pericolosa della mancanza di cultura, perché la religione è una delle massime forze del male oltre che del bene». A interpretare male la Bibbia si rischia di creare le peggiori storture, tanto quanto nell’interpretarla correttamente si può donare speranza e una vita migliore a ogni essere umano.

Non cogliere l’essenza della Bibbia significa impostare in maniera fuorviante le proprie scelte di vita, imporre agli altri i pesi che noi non portiamo, estremizzare uno o l’altro aspetto perdendo la prospettiva più corretta (che spesso è anche la più sobria). E, di conseguenza, vivere male, facendo vivere male anche gli altri.

—————————-

Da non perdere:
musica&parole, in diretta ogni giorno dalle 10 alle 11 su crc.fm
– I commenti quotidiani di media&fede

Annunci

Pubblicato il 18 giugno, 2007 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: