Archivio mensile:aprile 2011

Senza sapere perché

Chi frequenta le reti sociali non sarà riuscito a sottrarsi: in questi giorni decine di contatti – o amici che dir si voglia – inoltrano post generici al limite della banalità in relazione alle prossime consultazioni referendarie. Il messaggio è uguale per tutti, e viene declinato in una improbabile versione neutrale – che pretende di spiegare le complesse questioni in tre righe – e un’altra, più militante, dove azioni e obiettivi politici sono esposti in maniera più evidente.

Non sono solo i credenti evangelici a far girare questi post, beninteso. Semmai è sintomatico che a lasciarsi coinvolgere siano anche i credenti evangelici.
Leggi il resto di questa voce