Tra bigottismo e coerenza

«Non dovrebbero poter pretendere tutti quanti, uomini e donne di sinistra esattamente come di destra, comportamenti socialmente etici da parte dei governanti?», si chiede Isabella Bossi Fedrigotti sul Corriere.

Con una controindicazione, però, per chi li chiede: «bacchettone certo no – perché non può essere così schernito chiunque invochi comportamenti confacenti a un certo ruolo – ma senza dubbio tendenzialmente ipocrita sarebbe chi con enfasi stigmatizzasse gli altrui vizi, invocando condotte esemplari dagli avversari senza essere perfettamente o, per lo meno, prevalentemente puro in casa propria».

Un ragionamento che vale per i politici, per gli imprenditori e per i cittadini comuni. Un’Italia più pulita dipende anche dal grado di moralità che ognuno di noi, nelle grandi come nelle piccole cose, è disposto a praticare.

Pubblicato il 30 settembre, 2011 su editoriali. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: