Per rimanere umani

Nei giorni scorsi dalla Cina è giunta la notizia – finita sulle prime pagine di tutti i giornali – di un esperimento di clonazione sulle scimmie. Si tratta di progresso? Secondo Antonio Scurati, no: «adesso i manipolatori – riflette lo scrittore – hanno un bel dire che lo hanno fatto per ragioni etiche. Sostengono, infatti, che la nuova frontiera, spostata in avanti dal loro esperimento, ridurrà la sofferenza delle cavie da laboratorio negli esperimenti a venire. Ma mentono». L’unica soluzione, lungi dall’istituzione di improbabili divieti, è «lottare. Tenere alta la guardia di un umanesimo sempre sul punto di soccombere alle potenze disumane insite nel progresso tecnologico e scientifico». Umanesimo che non è “opposizione al progresso”: «umanesimo significa – spiega Scurati – mantenere viva ogni giorno la lotta incessante per far prevalere il lato benigno della incessante trasformazione tecnologica che l’uomo applica a se stesso. La lotta per restare umani, nonostante tutto».

Peraltro la questione, secondo GianPaolo Dotto, va decisamente ridimensionata rispetto alle ipotesi fantascientifiche di alcuni commentatori: «Per quel che riguarda la clonazione umana – scrive Dotto -, se con questa si intende la possibilità naturale di generare due individui geneticamente identici, bisogna notare che questi ultimi esistono già in gran numero nella popolazione umana: sono i gemelli identici omozigoti, nati dalla divisione di un unico uovo fecondato. Anche se infatti il patrimonio genetico di questi individui è identico, essi sono persone diverse, ciascuna con la propria volontà e dignità, e non dei mostri o dei robot che si equivalgono, e che sentono e si comportano in modo identico». Allo stesso modo, quindi, se un giorno «si arrivasse alla clonazione di un individuo con informazione genetica identica a quella di un altro, i due non sarebbero mai la stessa persona».

Pubblicato il 27 gennaio, 2018 su guida alla settimana. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: