Esperimenti difficili

Violenza e degrado: è scoppiato sui giornali il caso di piazza Vittorio, che nel quartiere romano dell’Esquilino vive una situazione di emergenza. La piazza, spiega Antonio Polito sul Corriere, «è stata sempre simbolo di integrazione», ma «l’esperimento ora è fallito». È caduta l’illusione che «per accogliere e integrare gli immigrati basti un atteggiamento aperto e tollerante degli italiani. Che cioè il problema fondamentale del nostro rapporto con gli stranieri sia il razzismo». L’Esquilino è diventato così «un caso di scuola, la prova che per integrare gli immigrati ci vuole molto di più che un’accoglienza fraterna e generosa»: infatti «integrare tra di loro culture diverse», rileva Polito, «è un processo faticoso e costoso, e il risultato non può darsi mai per scontato. È questo che le “anime belle” che predicano il multiculturalismo facile e che irridono il disagio della gente non capiscono».

Pubblicato il 15 febbraio, 2018 su guida alla settimana. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: