Il problema dei social

Il fenomeno social comincia a mostrare le prime crepe: le piattaforme che sembravano il futuro della socialità, dell’interazione umana e commerciale, della vita privata e pubblica sono diventate, improvvisamente, il male assoluto. È bastato uno scandalo sollevato dai media, ossia la scoperta che un’azienda privata, avvalendosi dei dati ottenuti impropriamente dal maggiore social network, fornisce servizi quantomeno spregiudicati in grado di cambiare le sorti della società e (forse, in parte) della democrazia, e nel giro di qualche giorno sono diventati tutti sospettosi. Coloro che condividevano senza ritegno i propri viaggi, le preferenze musicali, i ristoranti visitati, i gusti in fatto di abbigliamento, le scelte politiche, sono diventati di colpo gelosi della propria privacy, tanto da annunciare perfino l’intenzione di abbandonare i social (date loro qualche giorno e vedrete che il proposito lascerà spazio all’astinenza). Forse quindi la vicenda, alla fine, avrà un risvolto salutare: dopo questa lezione almeno i più accorti cominceranno a usare le piattaforme in maniera più responsabile.

Certo, resta una questione di fondo, e non da oggi: come porsi di fronte ai possibili abusi, alla potenziale razzia di dati, all’eventuale utilizzo improprio da parte di chi li detiene. Perché, riflette Daniele Bellasio su Repubblica, «il problema non sono i Big Data, le tracce di noi che lasciamo in Rete, ma come sono usati e da chi». Se i depositari di questi dati non vogliono autoregolarsi, non rimane che sperare in una legislazione efficace e, non ultimo, nella saggezza degli utenti. Confidando che siano maturi abbastanza da capire fino a che punto vale la pena di cedere porzioni della propria libertà in cambio di una maggiore comodità.

Pubblicato il 23 marzo, 2018 su guida alla settimana. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: