Libertà e rispetto

Non è stata una bella scena quella che si è ripetuta addirittura in tre località in occasione del 25 Aprile: a Milano la Brigata ebraica è stata contestata da frange estremiste; a Roma la presenza al corteo dei movimenti pro-Palestina ha convinto la comunità ebraica a dare forfait e organizzare un’iniziativa autonoma; alla Risiera di San Sabba di Trieste il rabbino ha lasciato le celebrazioni per la reiterata strumentalizzazione dell’iniziativa da parte di alcuni faziosi. Chissà se questi agitatori prima o poi capiranno che la libertà di pensiero non impone la contestazione integralista e becera di ciò che non si condivide, e che pretendere di riscrivere la storia con l’inchiostro della prepotenza non è il modo migliore per onorare chi ha combattuto per la nostra libertà.

Pubblicato il 26 aprile, 2018 su guida alla settimana. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Ormai sono anni che i filo-palle-stinesi, disturbano e infangano manifestazioni pubbliche del tutto estranee alla loro ignobile causa.
    Il loro vero obiettivo non è quello dichiarato, legittimo, di difendere i diritti degli arabi che vivono in Palestina, ma è quello di diffamare, criminalizzare, danneggiare, al fine di distruggere, gli ebrei e la loro civile, pacifica, e democratica, nazione.
    I nipotini del Gran Mufti e i loro sostenitori occidentali non hanno mai rinunciato al sogno della soluzione finale di hitleriana memoria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: